martedì 5 aprile 2011

TESTO NARRATIVO REALISTICO

UNA GIORNATA AL CANILE

Un giorno con mia mamma sono andato al canile.
Lì c’erano tanti cani, ma il più bello di tutti era un cagnolino, in particolare: aveva l’aria felice e zampettava di qua e di là , sembrava quasi un uccellino.
Ho chiesto al guardiano se potevo accarezzarlo e tutti hanno detto di sì, perché non era un cane pericoloso .
Quando abbiamo aperto la gabbia, mi è saltato addosso e mi ha leccato per fare amicizia .
L’ho preso in braccio e gli ho fatto tanti grattini sulla testa .
Poi ho chiesto alla mamma se potevamo portarlo a casa con noi, ma lei purtroppo ha detto di no!
Così io ho continuato ad insistere.
Alla fine dopo una lunga discussione siamo scesi a patti: il cane l’avrebbe tenuto la mia zia, alla quale piacciono molto gli animali e io, ogni giorno dopo la scuola, sarei andato a trovarlo.
Simone M.lo

2 commenti:

  1. Buongiorno anche se sono ammalato mi tengo in allenamento e Le mando il mio testo.
    Ci vediamo domani.
    Simone M.

    RispondiElimina
  2. Bravo Simone!!!

    Testo pubblicato!! :D

    RispondiElimina

Il tuo commento sarà pubblicato solo dopo la mia approvazione.
Grazie,
maestra Maria